LA BESTIA DELL’APOCALISSE

“Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E quel numero è seicentosessantasei.”
                                                                       Apocalisse 13, 18

la_bestia_dellapocalisse_cover-sviluppo

Dove acquistare

 

amazon.it

ibs.it

echosedizioni.it

laFeltrinelli.it

Roma, 64 d.C. Il fuoco che aveva distrutto la città aveva uno scopo, Nerone lo sa. La profezia lo aveva previsto, e lui l’ha seguita alla lettera; ma qualcosa non ha funzionato, la Bestia avrebbe dovuto attendere ancora prima di venire. Roma, oggi. Nick si trovava immerso in un incubo. Il poliziotto era intervenuto nella scena di un suicidio, e da allora qualcuno lo voleva morto. Sapeva che la moneta romana ritrovata stretta in mano al cadavere centrava con quella storia, e insieme a Sofia, dottoranda all’Università, voleva capire cosa ci fosse sotto. Mai avrebbe immaginato di dover fronteggiare un pericolo così grande. Ginevra, oggi. Theodor Gustaff era uno degli uomini più ricchi della Terra. Oltre ai soldi, possedeva quello che solo un uomo prima di lui aveva mai avuto: la profezia. E l’avrebbe realizzata, perché l’Apocalisse doveva venire. Sean O’Malley appartiene alle forze speciali del Mi6, il reparto antiterrorismo dei servizi segreti inglesi. Insieme a Nick, si ritroverà a dover fermare una catastrofe mondiale, un genocidio della razza umana. Perché la profezia contagia tutti, e non lascia scampo.

 

 

Recensioni dei lettori

 

*******************************************************************************************************

Sono stati pochissimi i libri, i romanzi che mi hanno preso fortemente come “La bestia dell’Apocalisse”. Il libro, recentemente pubblicato, è stato presentato venerdì 3 Febbraio presso la libreria Moderna di San Donà di Piave (Venezia). L’autore, Thomas De Faveri al suo esordio, congegna un intreccio enigmatico e ben strutturato degno dei migliori best seller di questa categoria. L’atmosfera iniziale rievoca l’incipit de Il Piacere, anche se con lo scritto del Vate non ha nulla a che fare se non il dettaglio: questa volta non è Trinità de Monti, questa volta non c’è Andrea Sperelli. Siamo nei pressi del Colosseo e Nick, il protagonista è intento a fare jogging. La città eterna ritorna ad essere protagonista, assieme al resto del Mondo, di un folle piano il tutto previsto da un testo scritto da Giovanni Evangelista. Un piano già escogitato in epoca Romana dall’Imperatore Nerone ritornerà in auge. Il filo conduttore tra l’Imperatore e l’attuale carnefice è…una moneta. La narrazione coinvolge subito dalle prime righe, prende il lettore e lo avvolge nella suspence. L’Apocalisse è iniziata! Come ci si può salvare da una fine assoluta e certa? E soprattutto: è possibile uscirne vivi? Non resta che leggere questo thriller! Un libro consigliato a tutti, non solo agli amanti del genere. Il fatto di coinvolgere Nerone, eventi biblici e ricorrere alla storia non lo rende però pesante ed anacronistico. Una buona idea per un bel regalo da fare ad altri e da fare a se stessi. Se questo è stato solo l’inizio Thomas, siamo curiosi di leggere altri tuoi romanzi!

 

*******************************************************************************************************